11.8 C
Rome
sabato, 25 Maggio 2019

Sanità

CNR: Fai uno sbaglio? Le donne lo capiscono prima

Il gruppo di ricerca di Alice Mado Proverbio dell’Università di Milano-Bicocca insieme a Federica Riva e Alberto Zani dell’Istituto di bioimmagini e fisiologia molecolare (Ibfm) del Consiglio nazionale delle ricerche di Milano ha registrato i potenziali bioelettrici cerebrali negli esseri umani alla ricerca dei ‘neuroni specchio’, già identificati nella scimmia con registrazione da singola cellula. Lo studio, recentemente apparso...

Disturbi muscolo-scheletrici, Inail Lazio e Università La Sapienza insegnano come prevenirli

Tra le patologie muscolo-scheletriche il “mal di schiena” è sicuramente tra i più frequenti. Tanto da rappresentare in ambito lavorativo la causa principale di malessere: quasi il 24% dei lavoratori provenienti dai 25 paesi dell’Ue riferisce di soffrire di mal di schiena ed il 22% lamenta di soffrire di dolori muscolari. Ecco quindi perché diventa importante l’opera di prevenzione....

Pierrel: FDA dà il via libera a registrazione dell’Articaina

Pierrel ha ottenuto la registrazione della propria specialità farmaceutica “Articaina Pierrel” – anestetico dentale – da parte dell’FDA (Ente Regolatorio Americano). L’ottenimento di tale autorizzazione rappresenta un traguardo molto importante per Pierrel che è, oggi, la quinta realtà italiana ad aver sviluppato un farmaco ed ottenuto l’NDA – New Drug Application presso l’FDA, che consentirà al Gruppo di cogliere importanti...

Sanità, l’osso torna nuovo con un’iniezione

Perfezionato dall’Istituto per i materiali compositi e biomedici del Consiglio nazionale delle ricerche (Imcb-Cnr) di Napoli un nuovo materiale composito, utilizzabile come sostituto osseo per il trattamento delle fratture da traumi e delle patologie del sistema scheletrico, dalla perdita di sostanza ossea all’osteoporosi. Il brevetto è stato depositato con Finceramica Faenza S.p.a., società nata come spin-off dall’Istituto della scienza...

Un nuovo farmaco per la Corea di Huntington

“Un farmaco in grado di agire sui sintomi della Corea di Huntington migliorando parametri motori della scala UHDRS (scala utilizzata dal neurologo per valutare complessivamente il grado di motilità del paziente) quali la distonia, la coordinazione motoria ed il movimento degli occhi ha appena superato la fase III– afferma il Prof. Ferdinando Squitieri, Direttore dell’Unità Operativa di Neurogenetica e...