7 C
Rome
giovedì, 24 Gennaio 2019

Salute & Benessere

Latte d’asina per i neonati prematuri

Il latte umano è il nostro primo alimento, anche per i prematuri che in Italia sono più del 6% di tutti i nati: oltre 30.000 l’anno, di cui 5.000 sotto i 1.500 grammi di peso. Tuttavia, dati i particolari fabbisogni nutrizionali, questo alimento deve essere fortificato con nutrienti, soprattutto proteine da latte vaccino, spesso mal tollerati dal fragile intestino...

Stress, “colpito” il 92% dei romani

Il 92% dei romani dichiara di essere troppo stressato, sottoposto a un carico di pressioni, incombenze e preoccupazioni che riduce la qualità della vita e arriva molte volte a incidere negativamente sulla salute, il lavoro e le relazioni sociali. È quanto emerge dall’ultima ricerca dell’Osservatorio di Reale Mutua sul welfare1. Le principali fonti di stress per gli abitanti di Roma sono...

Smart Aging: quattro le startup selezionate da Growitup, Europ Assistance e Assicurazioni Generali per innovare i servizi dedicati agli over 60

Oltre cento adesioni nelle cinque aree di intervento proposte dalla #CallForGrowth “Smart Aging: Care for Baby Boomers”, lanciata nel settembre scorso e frutto della collaborazione tra Europ Assistance, Assicurazioni Generali e growITup (la piattaforma di Open Innovation creata da Cariplo Factory in collaborazione con Microsoft). Prevalenza di risposte per l’ambito Medical (34%) seguito da servizi per il Caregiving (27%),...

Vivere con una malattia reumatica è sinonimo di ansia e depressione per il 65% delle donne e per il 59% degli uomini

“Il 65% delle donne e il 59% degli uomini che convivono con una malattia reumatica devono fare i conti anche con ansia e depressione, spesso conseguenze del dolore quotidiano”. Così Antonella Celano, presidente di APMAR (Associazione Nazionale Persone con Malattie Reumatologiche e Rare) è intervenuta nel corso del 55° congresso nazionale dellaSocietà Italiana di Reumatologia (SIR) che si è...

Se ti svegli stanco è perché sei disidratato

La disidratazione influisce negativamente su molti sistemi e funzioni del corpo, inclusi l’umore, la performance fisica, le funzioni cognitive e molto altro. La disidratazione a lungo termine o cronica può portare a problemi più seri, come un rischio maggiore di infezioni del tratto urinario e calcoli renali. Ora un nuovo studio, condotto dai ricercatori della Penn State University, dimostra...