12.9 C
Rome
martedì, 19 20 Novembre19

Agroalimentare

Cosche al Nord: Coldiretti, 5.000 ristoranti in mano alla malavita

La malavita è arrivata a controllare almeno cinquemila locali della ristorazione con il business delle agromafie che è salito a 24,5 miliardi di euro nell’alimentare dal campo alla tavola. E’ quanto afferma la Coldiretti sulla basew del rapporto agromafie nell’esprimere apprezzamento per l’ultima operazione della polizia di Milano contro il crimine organizzato con il sequestro di quote societarie di...

FAO: prezzi alimentari mondiali in aumento a ottobre per i principali alimenti di base come grano, mais, zucchero e olio di palma, ma in calo per formaggio, pollame e...

Secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'Alimentazione e l'Agricoltura (FAO), a ottobre i prezzi globali dei prodotti alimentari sono aumentati per la prima volta in cinque mesi, con le quotazioni internazionali dello zucchero e dei principali cereali che hanno registrato una forte risalita. L'Indice FAO dei prezzi dei prodotti alimentari, a ottobre ha registrato un valore di 172,7 punti, un...

UniCredit e l’Università La Sapienza insieme per accompagnare le imprese agroalimentari sui mercati internazionali

L'agroalimentare si conferma il primo settore per valore aggiunto in Italia e un'eccellenza anche nel Lazio: sono oltre 47 mila le imprese della regione che operano nel comparto, impiegando in circa 46.000 addetti e generando un valore aggiunto di circa 2,6 miliardi di euro, con un'incidenza sul PIL regionale pari all'1,7%. Il posizionamento del settore sui mercati esteri è...

Cia: da genetica effetti contro cambiamenti climatici

La Commissione Europea non ha alcuna preclusione ideologica al miglioramento e all’evoluzione genetica delle piante a contrasto anche dei cambiamenti climatici, La posizione è emersa nel corso dell’incontro a Bruxelles, al Parlamento europeo promosso da Cia- Agricoltori italiani‘ La Commissione – ha precisato  Chantal Bruetschy capo Unità Dg Sanità Innovazione e Biotecnologie – intende così accogliere la richiesta degli stati membri di...

Accordo UE-Cina: Coldiretti, protegge solo il 3% del made in Italy “Doc”

L’accordo siglato tra Unione Europea e Cina protegge appena il 3% dei prodotti italiani a indicazione di origine anche se nella lista sono compresi i prodotti tipici piu’ esportati all’estero ma con importanti esclusioni. E’ quanto afferma la Coldiretti nel commentare l’intesa raggiunta tra la Ue e il gigante asiatico che prevede il mutuo riconoscimento di cento prodotti a...