11.1 C
Rome
mercoledì, 16 Gennaio 2019

Affari internazionali

Un assurdo processo finanziario rischia di compromettere le relazioni bilaterali tra Kazakhstan e Canada.

Il 22 ottobre 2018, il mondo degli affari ha discusso riguardo una notizia piuttosto interessante, in quanto la Compagnia Nazionale Atomica della Repubblica del Kazakhstan “Kazatomprom” ha annunciato l'intenzione di offrire, per la prima volta, le sue azioni (procedura IPO) alla Borsa di Londra. L'evento è di per sé significativo, perché il successo del collocamento delle azioni in borsa...

ANLAIDS – Migranti e HIV: il 50% si infetta nel Paese Europeo che li ospita

La ricerca scientifica ha raggiunto traguardi ragguardevoli in tema di infezione da HIV/AIDS; manca il tassello sociale. Serve maggiore informazione e consapevolezza. Oltre ai giovani, tra i principali destinatari del messaggio di Anlaids sulla prevenzione, l’attenzione si rivolge al migrante, non perché veicolo di malattie infettive ma perché più vulnerabile. Secondo i dati del Piano Nazionale AIDS approvato a novembre...

Unione Italiana Vini a Bruxelles: Europa deve avere ruolo più incisivo

“Desidero esprimere piena soddisfazione per l’esito degli incontri tenuti in questi giorni a Bruxelles con le Istituzioni comunitarie. Un confronto schietto e aperto a un dialogo proficuo per trovare risposte concrete alle problematiche del nostro comparto. Il tema dell’Unione Europea è di estrema attualità sia per quanto riguarda il futuro dell’Unione stessa che per il ruolo delle sue istituzioni...

L’Unione Europea fornisce 12 milioni di euro a sostegno della sicurezza alimentare globale

L'Unione Europea e la FAO insieme alle agenzie partner delle Nazioni Unite con sede a Roma - il Fondo internazionale per lo sviluppo agricolo (IFAD) e il Programma alimentare mondiale (PAM) - hanno firmato oggi un accordo da 12 milioni di euro per il sostegno dell'UE a tre programmi progettati per affrontare diversi aspetti della sicurezza alimentare e dello...

ONU, Coldiretti: Ok stop multinazionali su etichetta semaforo

Positivo dietrofront sull’etichetta a semaforo da parte delle multinazionali del cibo che abbandonano il progetto comune di utilizzare sui propri prodotti il sistema oggi utilizzato in Gran Bretagna, già al centro di numerose critiche. Ad affermarlo è la Coldiretti dopo l’annuncio da parte di Coca Cola, Nestlè, Mondelez, Unilever e PepsiCo di voler rinunciare al progetto di dotarsi di...