21.1 C
Rome
lunedì, 19 Agosto 2019

Affari internazionali

In Kazakhstan 121 famiglie vivono con lo stato di rifugiati

     In tutto il Kazakhstan risultano 497 persone con lo stato di rifugiati, ha dichiarato Serik Sainov, il capo del Dipartimento della Polizia di Migrazione che dipende dal Ministero degli Affari Interni kazako.      "Dare il numero di 497 rifugiati riconosciuti equivale a quello di 121 famiglie. Tra loro, 297 persone sono cittadini del Tajikistan, 98 sono Pashtun, gli altri sono di...

A Michel Platini piace il Kazakhstan e la sua giovane Capitale

     Il presidente dell'UEFA Michel Platini (nella foto) è rimasto piacevolmente impressionato dal Kazakhstan e dalla sua Capitale Astana. Lo ha confermato pubblicamente all’apertura del XXXVIII Congresso UEFA nella Capitale del Kazakhstan. "Il Kazakhstan è un bel Paese, e la sua Capitale Astana è una giovane e bella città. Vi ringrazio per avermi invitato ad Astana. Grazie molto per la squisita ospitalità", ha...

Il Presidente del Kazakhstan Nursultan Nazarbayev appare raffigurato in un nuovo set di francobolli olandesi

Il Presidente del Kazakhstan, Nursultan Nazarbayev, presente ancora all’Aja dove sta partecipando con gli altri Capi di Stato mondiali al vertice internazionale sulla Sicurezza Nucleare, è apparso raffigurato in un nuovo set di francobolli lanciato in suo onore in Olanda. La presentazione dei francobolli è stata organizzata nell’ambito della visita ufficiale del Presidente Nazarbayev in Olanda. Una testimonianza di grande stima...

Intesa commerciale tra Kazakhstan e Paesi Bassi

La Repubblica del Kazakhstan e il Regno dei Paesi Bassi hanno sottoscritto accordi commerciali per oltre 320 milioni di euro. In particolare, si tratta di 13 accordi bilaterali del valore di 328 mioni di euro che sono stati firmati ad Hague. La cerimonia della firma dell'importante partnership ha avuto luogo a margine della presentazione di 25 compagnie primarie olandesi, come Royal Ten Cate, CLAAS, Royal...

Verso il ripristino della Guerra Fredda senza comunismo?

La Nato, all’esplodere dell’incidente di Crimea che ha portato la Federazione russa a sottrarre previo referendum quelle popolazioni della penisola caucasica all’Ucraina orientata ad aderire all’Unione europea, alza la voce. Anche se “can che abbaia non morde”. Auspicando, tutt’al più una Pace Fredda. Si tratta, infatti, di una quasi reliquia del passato. Venerata e rispettata, perché era servita per...